1

Stazione, trecentomila euro per la riqualificazione. Risposta del sindaco al Comune dei Cittadini

«Per la stazione di Campiglia, finanziamenti ed impegno del Comune e della Regione. La lista Comune di Cittadini lavora su un tema già risolto».

A replicare ed intervenire sulla questione della stazione ferroviaria è il sindaco Rossana Soffritti a pochi giorni dall’approvazione del progetto definitivo. «Non si capisce davvero l’utilità di assemblee e ripetute campagne da parte del Comune dei Cittadini per promuovere la riqualificazione dell’area della stazione, dato che questo tema è già stato risolto dall’amministrazione comunale che da tempo se ne è occupata contattando Rfi (rete ferrovie italiane) e Regione, ha elaborato un progetto di massima ed ottenuto finanziamenti, e la prossima settimana porterà all’approvazione della giunta il progetto definitivo.

Grazie al lavoro del comune di Campiglia, della Val di Cornia e della regione, la stazione ha assunto un ruolo centrale nella mobilità regionale. Le opere interne alla stazione sono di competenza delle ferrovie. Per quanto riguarda la riqualificazione abbiamo impegnato risorse nostre e un finanziamento regionale, compiendo un grande sforzo economico e privilegiando la stazione rispetto al altri temi. Quanto al contesto urbanistico in cui è inserita la stazione si deve rilevare che questo è il frutto di scelte urbanistiche datate, e inserite in un quadro diverso dall’attuale, ben conosciuto e a suo tempo condiviso con Zucconi, oggi capogruppo del Comune dei cittadini.

Oggi dobbiamo cercare di rivalutare ciò che abbiamo e non fissarci su una ricerca sterile di responsabilità. Quello che stiamo facendo va nella direzione dello sviluppo della nostra stazione come snodo e interscambio fondamentale per la Val di Cornia e l’isola d’Elba, e naturalmente ciò si lega al progetto di riqualificazione per migliorare il decoro, l’estetica e i servizi». L’amministrazione Comunale di Campiglia ha ottenuto un finanziamento regionale di 300.000 euro per la realizzazione delle opere necessarie. A breve si procederà all’approvazione del progetto definitivo ed esecutivo. L’inizio lavori è programmato per settembre 2011 e la fine presumibilmente sarà a maggio 2012.

Gli elementi caratterizzanti del progetto possono essere riassunti nella riqualificazione architettonica della piazza della Stazione dove è prevista l’arrivo dei mezzi pubblici; nel miglioramento della fruibilità pedonale e ciclabile dell’area antistante, riqualificazione/integrazione dei percorsi pedonali a cui aggiungere un sistema integrato di noleggio bici; 70 posti auto in più e all’interno della palazzina in corrispondenza degli uffici ex-poste di una struttura in cui allocare i servizi per i passeggeri.
m. p.
La Nazione 29.4.2011